Inserito in: Bicicletta
07/04/2012

I medici francesi prescrivono la bicicletta invece delle pillole

Autore: Giorgia Prisco

Una vera rivoluzione culturale (e ambientale) arriva da Strasburgo: passeggiate in bicicletta invece di pillole o altri farmaci sulla ricetta medica.

L'amministrazione della città, ha deciso di finanziare un progetto per la prescrizione di ore di pedalate a chi ne può trarre beneficio per la salute. E, alla fine dell'esperimento, la speranza è farsi rimborsare le spese delle biciclette dalle Casse sanitarie nazionali.

"L'attivitá fisica regolare - spiega Alexandre Feltz, medico di famiglia e consigliere municipale con delega alla Salute - fa bene alla salute e per questo sarebbe giusto ottenere il rimborso delle spese. Numerosi studi confermano i benefici, da sempre conosciuti a livello empirico".
 

Il progetto e il rimborso sanitario

La ricetta medica che prescrive le passeggiate in bicicletta permetterà ai cittadini di usufruire delle bici a noleggio che il municipio gestisce da diverso tempo (Vel'hop). Un sistema che consente a chiunque di utilizzarle in città pagando un piccolo affitto.

Il progetto partirà solo con 50 medici volontari, generalisti e cardiologi.
Se l'esperienza, che durerà un anno, avrà successo diventerà definitiva nel 2014. A quel punto tutti i medici potranno prescrivere la bicicletta (o la mountain bike usata come normale bici) o altre attività «dolci» nei parchi e nelle aree attrezzate del Comune. L'amministrazione comunale si sta confrontando con l'Agenzia regionale della Salute e con le Assicurazioni malattia perchè le spese per l'attivitá fisica consigliata dal medico sia totalmente rimborsata.

(fonte Adn-Kronos)

Resta aggiornato su sport e fitness cliccando su Mi Piace
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

GLI ULTIMI COMMENTI
Seguici su Facebook