Inserito in: Alimentazione
02/03/2012

Alimentazione vegetariana e sport: binomio possibile?

Autore: Giorgia Prisco

Negli ultimi anni, sempre più persone scelgono una dieta vegetariana, per motivi etici, salutisti o per uno stile di vita ecologico: nel 2000 i vegetariani italiani erano sono un milione e mezzo, oggi sono aumentati a sette milioni, mentre i vegani sono a quota 600.000, dati in costante crescita.
Sorge spontaneo il quesito: per chi pratica sport mangiare carne è davvero garanzia di migliori prestazioni? Secondo l'American Journal of Clinical Nutrition, rivista scientifica dedicata alla nutrizione clinica, no.


Dieta vegetariana e dieta vegana: non solo lattuga...


Chi segue un'alimentazione vegetariana non si nutre di "cadaveri animali" (carne e pesce) ma non esclude dalla dieta prodotti di origine animale come latte e uova.
Chi invece segue una dieta vegana, esclude dalla propria tavola tutto ciò che ha provenienza animale: oltre a carne e pesce anche latticini, uova, miele e pappa reale.

Il carburante del corpo, che consente di effettuare sforzi prolungati, è rappresentato dai carboidrati e dal "colesterolo buono". Le proteine servono per il rinnovamento del tessuto muscolare, sia per gli sportivi che per chi non pratica alcuno sport.
I carboidrati complessi che forniscono energia derivano dall'assunzione di pasta, pane, cereali, frutta e verdura. Le proteine, per gli atleti che scelgono la dieta vegetariana, arrivano da latte, uova, legumi, semi e dalla frutta secca. Fonti eccellenti sono quinoa, amaranto e avena, cereali privi di grassi saturi e ricchissimi di fibre e carboidrati complessi.
Il calcio può essere assunto dalle verdure a foglia verde (lattuga, bieta e rucola ad esempio) e da legumi, mandorle, sesamo e frutta secca. Con l'assunzione di questi alimenti l'organismo riesce a trattenere una maggiore quantità di calcio.
Il ferro si introduce attraverso da legumi e cerali.

L'American Dietetic Association sostiene che le diete vegetariane (anche vegane), se ben pianificate, posso essere seguite in tutte le fasi della crescita senza provocare scompensi o patologie e non incidono negativamente sulla prestazione sportiva (fonte).


Sportivi (professionisti) vegetariani

Ci sono molti esempi di atleti famosi e affermati nel mondo dello sport che scelgono questo stile di vita, solo per citare alcuni:

  • Murray Rose vincitore di tre medaglie d’oro alle gare di nuoto delle Olimpiadi
  • Edwin Moses vincitore per otto anni di seguito della medaglia d’oro per la gara dei 400 metri a ostacoli
  • Carl Lewis, vegano per motivi etici e religiosi, campione olimpico si è aggiudicato diverse volte la medaglia d’oro nel salto in lungo
  • Martina Navratilova, considerata una delle più grandi atlete del ventunesimo secolo, è una delle più grandi tenniste di sempre, nonché l'unico atleta che ha vinto in tutte le possibili specialità (singolare, doppio e doppio misto) a Wimbledon, Roland Garros, Flushing Meadows e Melbourne


Chi vi scrive però è rimasto colpito da un nome in particolare: Bill Pearl che forse ai più non suonerà familiare ma si tratta di una vera e propria leggenda del body building. Vincitore di innnumerevoli premi, nel 1971, a 41 anni ha vinto il titolo agonistico di Mr. Universe senza assumere steroidi e con un'alimentazione vegetariana.


Dieta vegetariana per bodybuilder


Colazione

1 fetta (o più) di toast di farina integrale o di pane integrale
3 cucchiai di burro di arachidi o arachidi
2 tazze di cereali integrali o muesli
250 grammi di latte di soya di soia o riso
1 o 2 uova oppure 30g di integratori alimentari proteici
1 banana

Clicca qui per scoprire i migliori integratori proteici in vendita a prezzi scontati sul sito della Faress. 



Spuntino

2-3 cucchiai di burro di arachidi o mix di arachidi, semi di girasole e uvetta
Latte di soia o di riso

Pranzo

Lasagne di tofu oppure piatto misto di legumi(ceci, lenticchie o fagioli) con cereali (riso o pasta)
2-3 fette di pane integrale
Formaggi freschi
Verdure a scelta
Insalata con aceto
Olio d'oliva

Merenda

2-3 cucchiai di burro di arachidi o mix di arachidi, semi di girasole, uvetta
Yogurt

Cena

Hamburger di soia o formaggi magri o uova
Legumi (ceci, fagioli, lenticchie o fagioli di soia)
2 fette di pane (preferibilmente integrale)
Salsa a base di olio d'oliva
Insalata verde

Prima di dormine

250 grammi di latte di soya di soia, latte di riso o integratori proteici in polvere
In alternativa un vasetto di fiochi di latte o yogurt greco


E buon allenamento!

Resta aggiornato su sport e fitness cliccando su Mi Piace
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

GLI ULTIMI COMMENTI
Seguici su Facebook