Inserito in: Sport
25/10/2011

Vademecum per scegliere lo sport giusto

Autore: Giorgia Prisco

La fine dell'estate rappresenta un nuovo inizio, la ripresa di tutte le attività quotidiane che riempiono il nostro tempo. Ottobre è anche il momento giusto per iniziare a fare un po' di attività sportiva e scegliere quindi lo sport che maggiormente si adatta alle nostre esigenze; ma come possiamo orientarci tra le varie proposte? come si sceglie lo sport giusto?
 

Per rispondere a queste domande abbiamo stilato una lista di consigli utili da tenere a mente prima di iscriversi in palestra o decidere come impegnare il nostro tempo libero.
 

Pilates, equitazione, fitness, calcio, ogni disciplina ha il suo fascino, ma anche i suoi pregi e difetti da valutare prima di iniziare un percorso che in ogni caso per mostrare i suoi benefici ha bisogno di costanza ed impegno.
 

In primis è necessario capire i motivi per cui si decide di praticare uno sport. Le motivazioni per cui si inizia una attività fisica possono essere infatti differenti e spaziano dalla pura voglia di sentirsi in forma alla necessità di combattere lo stress o risolvere problemi oggettivi di salute.
 

Cerchiamo quindi prima di acquistare tutta l'attrezzatura o improvvisarci autentici sportivi, di fare un'analisi precisa dei nostri interessi e di ciò che ci aspettiamo dallo sport che valutiamo di praticare.
 

Altro fattore da tenere in considerazione oltre la motivazione sono le nostre reali capacità sia fisiche che temporali. Spesso ci si appassiona, ma con la stessa velocità si abbandona la disciplina appena scoperta. E' improduttivo pertanto iniziare una attività che non riusciamo a seguire perchè magari troppo faticosa, inadatta al nostro fisico o parimenti troppo difficile da gestire in termini di tempo.
 

Se si è magri e di statura bassa ad esempio è preferibile non dedicarsi al body building, così come se si lavora troppo distanti da casa è meglio scegliere una palestra vicino all'ufficio per essere sicuri di trovare il tempo per rispettare le lezioni.
 

Riviste, blog, tv ci propongono nuove tendenze ed innovazioni dell'ultima ora nel panorama sportivo; nell'anno poi delle Olimpiadi ognuno di noi scopre discipline inedite a cui appassionarsi, ma nel momento in cui si sceglie uno sport è importante poi non lasciarsi condizionare dalle mode del momento o dai consigli degli amici.
 

Lo sport deve piacere, deve essere comunque una passione personale e coinvolgente: un divertimento anche se intriso di fatica. Più l'attività fisica diverte e rispecchia i propri gusti, maggiormente sarà facile essere costanti nella pratica.

Un altro fattore da non sottovalutare neanche un po' è la struttura della palestra: la strutturarispecchia il nostro gusto e le nostre esigenze? Gli spogliatoi sono puliti e dotati di tutto ciò che serve per cambiarsi con agio (armadietti metallici, panche spogliatoio, appendiabiti, phon...)? Gli istruttori ispirano fiducia?
 

Una volta fatte le dovute considerazioni è il momento di iniziare. Le lezioni di prova che molte palestre e centri sportivi offrono sono il metro migliore per valutare veramente se una disciplina è adatta o meno.
 

Non bisogna quindi avere paura di provare, di buttarsi in nuove esperienze, anche perchè qualora non dovesse essere come la si immaginava, il bello è che si può sempre cambiare, fino a trovare lo sport più adatto.

Resta aggiornato su sport e fitness cliccando su Mi Piace
Articoli correlati
Commenta l'articolo
Username
Email
Web
Voto (1) (10)
Commento
Codice Sicurezza
Digitare Codice Sicurezza
  Invia

GLI ULTIMI COMMENTI
Seguici su Facebook